Viola,fare rumore sui legni come ai tempi di “Eh..Campanaro”

 

 

Guardando le platee quasi deserte di qualche gara di sport più titolati e strapagati a cospetto di unPalaBotteghelle che vola verso il pienone viene voglia di sorridere.

 

INVITO-L’invito è rivolto a tutti gli appassionati della palla a spicchi per una gara delicatissima:serve il calore del pubblico del PalaBotteghelle per rendere stracolmo l’impianto reggino come ai tempi di “Eh…Campanaro”(Guarda l’intervista) quando al battere dei piedi sulle barre di legno sembrava potesse crollare tutto.Grazie alla tecnologia di Franco Cufari,numero uno dello streaming,tutti i tifosi nero-arancio del mondo potranno seguire la gara in diretta video su www.violareggiocalabria.it con la Telecronaca di Giovanni Mafrici ed il commento tecnico di Gioacchino Granata e Luigi Rosario Zumbo.

 

La compagine nero-arancio prova a cavalcare un “Magic Moment” d’assoluto spessore affrontando una delle assolute candidate per la vittoria finale del campionato.

Sembra assurdo che, una formazione sana e così ambiziosa sia l’unica compagine dell’intero girone di Dna a non avere un “Main Sponsor” sulle canotte.

L’auspicio è che questo momento florido di risultati possa sostenere in concreto la triade Muscolino-Condello-Campisi che sta investendo e crede nel progetto “Viola Reggio Calabria”.

Si sfidano,probabilmente,due delle squadre più in forma del torneo.

Entrambe le squadre sono partite molto piano.

Omegna ha raggiunto il suo punto più basso perdendo tra le mura amiche proprio contro la Viola nella seconda giornata di campionato all’interno della clamorosa striscia di sconfitte dei nero-arancio(nove sconfitte ed una vittoria) che provocò il cambio di guida tecnica e l’innesto di ben quattro pedine.

In questo restyling è stato ceduto Giacomo Mariani,oggi vero e proprio punto di forza di Omegna che ha operato con un assoluto “colpo grosso” circa un mese fa acquistando il totem Nika Metreveli,un autentico “crack” per la categoria.

Per la Viola,inizia un vero e proprio “Tour de Force” di partite.

Mercoledì i ragazzi di Coach Ponticiello giocheranno nuovamente in casa,alle ore 20.30 contro il Mirandola.

Dopo la bellissima impresa di Agrigento, Alessandro Piazza e Nunzio Sabbatino sono recuperati dopo irispettivi acciacchi settimanali.

Giovanni Rugolo,dopo l’intervento al menisco non verrà ancora utilizzato.

Sette vittorie su nove partite nel corso targato Ponticiello possono far esaltare anche il tifoso più scettico ma,il dictat che regna sovrano nello staff tecnico nero-arancio è il “Rimanere con i piedi” per terra.

Solamente domenica scorsa i reggini sono usciti dalla zona PlayOut:c’è un intero girone,assolutamente interminabile da giocare.

I dettami del Coach sono i seguenti:giochiamo giornata per giornata,senza fare calcoli o voli pindarici. Con due vittorie consecutive si può sognare la Lega Due Gold con due sconfitte,invece,si ritornerebbe nei bassifondi dell’incubo Dnb.

La formazione ospite è reduce da un assoluto magic moment,molto simile a quello dei nero-arancio  e sottolineato dal Coach Di Lorenzo:”Non dobbiamo sentirci appagati dopo le tre vittorie dell’ultimo mese e neanche pensare alla forza dell’avversario. Reggio Calabria è sicuramente una squadra con ottime qualità, ma noi dobbiamo scendere in campo e dare il meglio. Nella gara d’andata abbiamo commesso degli errori che non ci hanno permesso di conquistare i due punti in palio nonostante i tanti punti recuperati. Giochiamo in uno di quei posti dove c’é una tradizione incredibile e una grandissima passione. E’ sempre bello giocare su un campo di questo genere, dove c’é sempre grande tifo e partecipazione. Veniamo da tre belle vittorie ma ci stiamo concentrando sempre e solo sulla partita che abbiamo davanti. E’ evidente che vogliamo fare una partita concentrati e intensi, consci che ci vorranno grandi energie. Ci vorrá inoltre tantissima forza mentale. Come tutte le gare fuori casa la preparazione mentale é molto importante. Se Reggio è in un buon momento, lo deve sicuramente agli innesti effettuati,  sono stati bravi a correggere in corsa e questo gli va riconosciuto. Molte squadre puntano ai playoff, credo che per arrivarci si debbano fare 40 punti per cui la cosa più importante é cercare ogni domenica di aggiungere 2 punti in piú per raggiungere quella soglia. Per noi giocare in palazzo come quello di Reggio é un grande stimolo. Villani ha giocato un pò in settimana ma sono anche i primi allenamenti veri che fa dopo l’infortunio. Sta lavorando duro per ritornare e certamente ha voglia, chiaro che quando un giocatore sta fuori un pó di tempo poi bisogna attendere per riaverlo al top.” .Arbitri dell’incontro al PalaBotteghelle saranno: Gianguido Vanni Degli Onesti e Davide Maniero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons